Lentezza – ParoleBuone

Oggi c’è bisogno di lentezza, di gesti accurati senza fretta, di spazi bianchi tra le parole.

Momenti in cui anche per pochi attimi ci si ferma, ci si dedica del tempo per ascoltarsi ovunque noi siamo. Proviamo a domandarci quali sensazioni il nostro corpo sente, quali pensieri sono presenti e se ci sono delle emozioni. Non esiste una risposta giusta o sbagliata, ma solo il nostro modo di guardarci, possiamo provare a guardarci con occhi attenti e disponibili e sintonizzarci su ciò che accade, dentro e fuori da noi.

Uno piccolo articolo del “Corriere delle Sera” di ieri, proponeva di allenare il tatto per amarsi di più, oggi possiamo provarci anche noi.

Nella tua eterna veglia,

tu ascolti i miei passi che s’avvicinano,

mentre la tua letizia si raccoglie

nei primi albori del mattino

ed erompe nell’esplosione di luce.

Più mi accosto a te, più profondo diventa

il fervore nella danza del mare.

Il tuo mondo è uno spruzzo di luce

che si diffonde, colmandoti le mani,

ma il tuo cielo è nel mio cuore segreto;

esso schiude lentamente

le sue gemme in timido amore.”  

Rabindranath Tagore

a cura di  Valentina Fanelli

Leave a Reply